Video

...semi di pin-OCCHIO

Immaginare…l’immaginare che accompagna, per mano, ad attraversare strade oscure e luoghi magici dove i diversi “semi” di pin-OCCHIO nascono, si orientano, crescono…
LA NOTTE DI BOCCADASSE

Il Festival di Poesia nella splendida cornice di Boccadasse: ecco le immagini della meravigliosa serata di sabato 9 giugno, culminata con la SILENT DISCO di MUSICA & POESIA...

Gepostet von Parole Spalancate am Sonntag, 10. Juni 2018

VOLUME DEL VUOTO

Sovrumani Silenzi… nel vuoto. Un volume, quello del vuoto, che ha un peso speciale e specifico nella vita di ciascuno.

DILUVIO...in ATTESA

Un improbabile e a dir poco stravagante circo d’attori, in una sera qualunque, si ritrova, inconsapevole, ad ascoltare un radio racconto…

ALBERI RETI RECISE

Anime di uominiSoldato manipolati… Legami di “reti” visibili a reprimere… Sovrapposizione di “corde” invisibili a evidenziare il subdolo e dichiarato potere di GesslerGovernatoreVassallo… Coraggio attraverso gli occhi di un ragazzo… Gioco di “retiCorde” su alberi-figura di uomini da NON recidere, che con potenza invisibile colpisce, condanna e libera dal tiranno.

...prova inSOGNO

...anime di SOGNO

…illusione…Mondi paralleli in cui si vive di passione intensa, dolore, rimorso e amicizia…Mondi dove ogni personaggio è schiavo del proprio DESTINO…Mondi formati da suoni, parole, emozioni e equivoci…

“celestiale” CURA

La verità delle sorelle e la verità della dottoressa che, come due rette parallele, per destino e definizione MAI, dovrebbero incontrarsi…si scontrano, si incontrano…così lo spazio si spezza…e l’equilibrio si spezza e si riassesta subito dopo in un nuovo equilibrio. Sembra un abbraccio…Sembra la fine ed invece è un NUOVO inizio…

LE BACCANTI

CERCHIO lenta cadenza di passi che diventa riso, possessione, manipolazione, scherno. CIRCOLARITA in corsa crescente nella testa, per allontanare dal tempo dei pensieri. ROSSO, vendetta, sangue, morte. ROSSO che si indossa. ROSSO che si obbliga, ROSSO che si è obbligati ad indossare. E CERCHIO, su CERCHIO, su CERCHIO scolla l’identità singola, inchiodando la dipendenza corale ANTITESI tra ciò che sembra e ciò che è realtà, follia, ragione, libertà, cecità, desiderio, ossessione multiforme, visione, conoscenza.

NON...staccare lo sguardo

…è necessario dare…è necessario che tutti…è necessario che le religioni…è necessario che chi detiene il potere…ma occorre ascolto, dialogo, confronto, accettazione, disponibilità…e allora tutto sarà più facile per dare voce alle nostre scelte di vita e dello spirito.

Donne...CONTRO

Bambine, ragazze, donne che camminano dritte: non streghe, non pazze, non bambole da sistemare in un angolo come graziosi soprammobili, non serve di una società mandata avanti da loro…uomini. Persone che emergono silenziose da abiti che sanno di passato, vesti che non le proteggono, le vomitano nella loro vita, spoglie, sole…

Molto RUMORE per...???

…una commedia dell’apparire, della duplicità, dell’incertezza dell’essere che, sfiorando il tragico, mostra l’ordine, l’equilibrio e la verità dell’esistenza umana dove, all’interno di un giardino affollato, non si scorgono piante, ma è come se ci fossero fiori e foglie dappertutto, dove si parla e si cammina dentro la luce…

LA COSCIENZA - Concerto inSpettacolo

E se la voce che ogni tanto risuona, dietro le parole e le maschere, nella testa e nel cuore, quella voce dentro ad ogni nostra voce, potesse udirsi anche fuori? Cosa succederebbe se ci potesse parlare, magari con una punta di rimprovero, senza reticenze? Che cosa direbbe a noi che spesso la neghiamo, la soffochiamo? …nonostante tutto, la voce c’è, non può fare a meno di esserci…è la voce della COSCIENZA.